sabato 11 ottobre 2008

E poi dicono che non mi devo incazzare

Se sei fascista, già ti considero meno della feccia.
Se sei razzista, non rientri nei miei interessi e ti ignoro a prescindere.
Se sei omofobico, e non tolleri i gay, sei il primo che dovrebbe prenderselo in culo e godere sotto uno scatto delle mie foto.
Se per di più sei Cristiano, e dici che sono peccatrice solo perché non ho fatto la cresima, e sono stata battezzata a nove anni contro il mio volere, allora meriti calci nelle gengive.
E infine, se la tua macchina è un Suv di quelli che vanno a pari passo con le navicelle spaziali della NASA, allora, figlio mio, mi chiedo perché tu debba ancora esistere.

Non è questione di "persone diverse, diverso è il pensiero"
E' un insieme di dettagli che portano alla distruzione di massa.
Essere tutte queste cose, significa davvero non farsi andare bene NIENTE di quello che il mondo offre.
E allora togliti dai coglioni, che facciamo prima.

Un idiota in meno significa un posto in più per qualcuno di utile.
E, di certo, non sei tu.