lunedì 9 marzo 2009

"Fino alla Vittoria" è stato più breve di quanto sperassimo

Un vent'enne entra nel bar, a Cologno.
Capelli rasati, pantaloni stretti, e camicia tendente al marrone.
Alza la mano destra, palmo aperto, ed esclama davanti ad un cinquant' enne "Saluto al Duce!"
Il signore lo guarda, chiudendo appena un occhio - forse solo per non farsi saltare la vena che gli pulsa sul collo - e risponde. "Sai almeno chi era?"
Un lungo silenzio, seguito da una tacita negazione, e forse la sicurezza di aver appena fatto la figura da pirla.


Questo mi rassicura.
Non è Fascismo.
E' solo ignoranza.



Da un quindicenne, forse - e sottolineo FORSE - posso ancora accettarlo. E' risaputo, sono stupidi, come lo siamo stati tutti a quell'età. Ma da un vent'enne...
Ora essere Fascista è una moda, un modo stupido per far vedere che "si è fighi". Una volta qualcuno ci credeva - che fosse giusto o sbagliato va al singolo giudicare - ma ora cos'è?
E' come il Grande Fratello.
E' la Talpa.
E' X- Factor.
E' Amici di Maria de Filippi.
E' Massa. E' Gregge. E' Facile.


Come la penso lo sapete, inutile ribadirlo, ma ogni volta che salgo in metropolitana, o incontro ragazzi che escono dalle scuole, è una tortura.
Sono discorsi da vecchi, lo so, ma cazzo...è così!
Non sono solita fare " di tutta l'erba un fascio" , conosco ragazzi intelligenti e sani di mente anche tra gli imbecilli, ma noto che più si va avanti e più si cade nel ridicolo.


Sento bambini - BAMBINI - di dieci anni che usano frasi Razziste senza ritegno.
Lo so, in questo caso sono "Frasi riportate dai Genitori".
Ma fa sempre il suo effetto sentirselo dire da un Bambino, piuttosto che un adulto.


Spero di poter essere ancora abbastanza in me, quando partorirò mio figlio, per dargli la giusta educazione che merita.
Quella sana, con valori e principi.
Quella che rispetta gli animali, quanto la gente.
E quella che sa tirare un buon gancio, quando l'occasione lo richiede.