lunedì 17 gennaio 2011

Indimenticabili


A casa di mia sorella.
Parcheggio, raggiungo il portone.
Vedo che una vecchia - con tutto il rispetto per gli anziani - è appena entrata, quindi corro per arrivare prima che il cancello si chiuda.
E fino a qui tutto normale.

La vecchia - nuovamente con tutto il rispetto del mondo - si gira, mi guarda, e mi fa
LETTERALMENTE:

" Se mi da la voce, io glielo tènevo! " - L'accento sulla prima "e" di tenevo non è casuale.

La guardo per qualche secondo, basita, cercando di non perdere le braccia.
E chiaramente la risposta sagace mi scappa:

" Ma poi me la ridà? "

Lei mi guarda, perplessa.
Io preciso:

" ...la voce "

Continua a guardarmi, non risponde. Intuisco che non l'abbia capita.
Sorrido, saluto, mi allontano pensando " .. blog "


venerdì 14 gennaio 2011

Misfits - Diversamente Eroi



Can we please stop killing our probation workers?


Grazie al mio indiscusso procacciatore - e spacciatore - di Serie Tv interessanti, posso dire di essere stata totalmente conquistata da Misfits.

Per tutti quelli che non conoscono ancora questa serie Britannica, consiglio vivamente di guardare qualche puntata perché - presto o tardi - ne sarete dipendenti.

Mi è difficile definire, in una sola parola, il genere di Misfits. Uno Sci Fi? Una Comedy? Un Teen Drama? Action? Filone Heroes / X-man?
Un polpettone di tutto?
Accendo " un polpettone di tutto " e vado avanti.

Pensate semplicemente a cosa potrebbe accadere, in una realtà alternativa serie-tv-life, se un gruppo di ragazzi politicamente scorretti, pseudo criminali, con problemi comportamentali, sociopatici, antisociali, molestatori, delinquenti, scoprisse di avere dei… poteri.
Di certo non li userebbero per la pace nel mondo.

Il telefilm è incentrato sulla vita di cinque ragazzi che, per un motivo o per un altro, sono obbligati a prestare Servizio Civile ( Community Center ). Ma in una giornata qualunque, durante un temporale qualunque, un fulmine li colpisce sviluppando in loro alcune capacità " straordinarie."
I poteri derivano, principalmente, dal loro più grande difetto che viene amplificato creandogli un numero imprecisato di problemi ( come se già non ne avessero abbastanza ).
Ogni personaggio è caratterizzato da una personalità disturbata e una "capacità" che li rende ancora più instabili e pericolosi

Abbiamo la Burina, il Pagliaccio, la Figa, l'Atleta e il Pazzo, più un numero infinito di nemici / amici, comparse, gente che va, gente che viene, gente che muore.
Molta "gente che muore".


- What accent do y have? Its just noise!
Kelly Bailey: " la truzza ". La burina, la grezza, la sboccata e antisociale di turno. Aggressiva, rissosa, diversamente bella e con dei seri problemi a rapportarsi con il prossimo. La sua palese incapacità di accettare la critica, il timore del giudizio degli altri, la porta a sviluppare il potere della Telepatia. E' finita ai Servizi Sociali per aver " preso a pugni " una tizia che le aveva - semplicemente - dato della troia.
Immaginatevi cosa può accadere dal momento che può leggere i pensieri di tutti...


- Monkeyslut!
Nathan Young: Rinominato platealmente " il coglione " è il buffone, il pagliaccio, i pirla indiscusso del gruppo. Bugiardo all'ennesima potenza, incapace di tenere una conversazione umana, civile e moderata o di instaurare un rapporto - di qualsiasi tipo - con qualcuno. Polemico, sbruffone, insulta a ruota libera qualsiasi uomo, donna, bambino, vecchio, cane, sasso che gli capiti a tiro, spesso con delle volgarità irripetibili.
Non si scopre fino all'ultima puntata - nella quarta danno alcuni indizi - quale sia il suo potere, anche se lui si ostina a provarli più o meno tutti; un impacciato tentativo di volo, un'improbabile esplosione, una conversazione dubbia con un cane, un rapporto insano con un bambino...


- Don't take this the wrong way, but y look like a panty-sniffer!
Simon Bellamy: Nella prima puntata si scopre che è un piromane, o meglio, il suo tentativo di bruciare la casa di un "amico" è andato - scusate il gioco di parole - in fumo. Chiaramente un ragazzo molto disturbato - più di tutti gli altri - non riesce a crearsi alcun giro di amicizia, nessuno lo nota, nessuno lo ascolta. Ed è proprio nei momenti in cui cerca attenzione, che diventa Invisibile. Fa uno strano effetto sapere che il personaggio più inquietante, disturbato, molestatore e assassino del gruppo, sia anche quello che fa più compassione di tutti.
Riflettiamo...


- We need to send a message, let him know he can't fuck with us.
Curtis Donovan: L'atleta, il "ragazzo nero famoso" beccato per pochi grammi di coca. Un errore che gli costa la carriera. E', senza ombra di dubbio, il pesce fuor d'acqua, l'unico che nel gruppo non c'entra un'acca. Troppo buono per avere qualcosa da spartire con gli altri delinquenti del Community Center. Eppure c'è, fa la sua parte, nei continui rimpianti, nella speranza di poter cambiare le cose, di poter modificare il passato. Ed è per questo che il ragazzo desideroso di tornare sui suoi passi acquisisce il potere di Modificare il Tempo. Ha una tresca con Alisha, anche se un viaggio nel passato e uno nel futuro gli creeranno non pochi problemi con l'altro sesso.


- There's only one thing young ladies should be inserting in themselves, and that's knowledge!
Alisha Bailey: La zoccoletta, la vacca, insomma quella che " la da " senza troppi problemi. E' bella, è sexy, e sa perfettamente di esserlo. Sfrutta queste doti per piegare la volontà degli altri, e non solo per essere al centro dell'attenzione, ma per dirigere e manipolare a proprio vantaggio. Questo le costa il potere peggiore tra tutti. Ogni volta che entra in contatto con una persona - uomo o donna - questa avrà un'insana voglia di fottersela, nel senso duro e crudo del termine. Praticamente rischia di essere violentata da metà della prima puntata in poi.
Tanto va la vacca al lardo...


In conclusione io lo consiglio. Mi sono " mangiata " la prima serie ( 6pt ), e ora sono in ballo con la seconda ( 7 pt ).
Mi piace la politica scorretta.
Mi piace la volgarità.
Mi piace vedere le scene di sesso che non sembrano uscite da un romanzo rosa.


Quindi, Don't save me Barry,
lasciami cadere in questo oblio di volgarità e depravazione che è Misfits.








domenica 9 gennaio 2011

Bloodymilla



Mesi di lavoro e impegno, trovano la prima soddisfazione nel poter pubblicare una piccola parte di qualcosa di molto più grande.
Un progetto che seguo ( felicemente ) insieme ad Elena Cesana da quasi tre mesi.

Bloodymilla, sarà una nuova collana di Grafic Novel edita da Delos Books, soggetto e sceneggiatura a cura di Barbara Baraldi, nota autrice gotico - noir, curata da Stefano Fantelli e Gianfranco Staltari.

Prossimamente ulteriori aggiornamenti!