lunedì 25 luglio 2011

ANTEPRIMA Denti, Edizioni Inkiostro,




Disegni: Ingranata Roberta
Chine: Elena Cesana
Soggetto: Gian Luca Zamma


Su Tavola Uno potrete vedere la vignetta per intero.

Seguiteci su Facebook alla Pagina Fan di Tavola uno!
Follow us on Facebook to Tavola Uno's Fan Page!

venerdì 22 luglio 2011

HP - New Generation

Per voi che arrivate a questo blog scrivendo:


Ecco un aborto di schizzo che non ho nemmeno scansionato bene. Prima o poi lo farò come Dio comanda, promesso, quindi vi conviene dare un occhio al Blog, d'ora in avanti.
Come elemosinare ingressi parte uno.



E, già che ci siamo, metto anche una Old Generation, e una Harry's Generation.
Faccio l'esosa, oggi.



giovedì 21 luglio 2011

True Blood 4x04 - SPOILERS




Mi piacerebbe poter mettere un disegno, come ogni volta che scrivo due righe su qualcosa, ma il tempo stringe, e non posso permettermi troppe distrazioni! Che vita difficile. Eh già!

Però di True Blood si può sempre parlare - male - perché è un valido argomento per farci tutti contenti. La quarta puntata è andata in onda il 17 luglio, ma sono riuscita a trovarla in streaming soltanto ora. Capisco che sia una serie estiva, però qui la gente cazzeggia un po' troppo, soprattutto quelli che la dovrebbero caricare su megavideo.
Maledetti!

Dunque, riassuntino delle puntate precedenti. 
Suki si è scoperto essere una fata - rimandiamo a dopo le risate, perfavore - e dopo essere sparita per oltre un anno, e aver raggiunto il regno fatato, torna nella sua cittadella di gente anormale. Le cose sono cambiate, ora ogni personaggio ha una scusa per avere qualcosa che non va. Qualche elemento soprannaturale perché erano così piatti e noiosi da non avere altro modo per apparire:
- Suo fratello è diventato una Pantera Mannara - io ancora ho difficoltà a dirlo -. 
P-A-N-T-E-RA M-A-N-N-A-R-A. 
- Bill è il Principe dei Vampiri.
- Eric ha perso la memoria ed è diventato stupido.
- Ci sono le streghe.
- Lafayette è uno stregone, mentre il suo compare un Brujo.
- e Tara è lesbica. Al momento sembra l'unica rimasta umana, ma non abituiamoci troppo all'idea.

Manca qualcuno? Uhm, credo di no, comunque sia più o meno siamo arrivati qui. Un paesino dove gli umani si contano sulle dita di una mano. Ma è mai possibile che qui, anche i tombini, siano soprannaturali?
Io mi leverei dalle palle, non so voi, ma tra Licantropi, Vampiri, Streghe, Fate - santoiddio, le Fate! - non c'è più spazio nemmeno per i cani. 
Cazzo, no, giusto. Nemmeno loro sono normali.
Dannati Mutaforma.

Nella quarta puntata della quarta serie succede poco e nulla, i soliti clichè. La strega a capo delle Wicca è posseduta da una strega molto potente, molto incazzata, che è stata bruciata sul rogo a suo tempo, e che  fa bidibodibibù su ogni essere soprannaturale che le capiti a tiro. 
In effetti non è poi così difficile, considerando che almeno uno su tre non è umano.
Dopo che Eric era stato spedito da Bill a vedere cosa combinassero queste streghe che armeggiavano un po' troppo con la Necromanzia, ha perso la memoria, ed è diventato uno B-Boy dei poveri. 
E anche qui mi piacerebbe aprire una parentesi contro Bill:
Ma brutto imbecille, se sai che queste streghe possono fare casino con i morti, ma cosa ci mandi a fare un vampiro?  Ma torna a bere il sangue con la cannuccia e togliti dai piedi!

Quindi, tornando a noi: Eric è rimbambito, e dopo di lui anche Pam, che nel tentativo di farlo tornare normale, minaccia la Wicca di fare un contro incantesimo per rimetterle a nuovo il creatore. Ma non si limita ad ordinarlo e basta. No, certo che no. Sarebbe stato troppo facile. Obbliga la Strega a fare le sue magie mentre lei, cosa fa? Se ne va a Barberino del Mugello a prendersi un gelato al plasma? Certo che no, sta lì davanti al cerchio magico e aspetta, mentre la Strega inizia a fare i suoi comodi. 
Anzi no, nemmeno questo, Pam, dall'alto della sua veneranda età e saggezza - perchè questi vampiri millenari hanno visto Diosolosaquantecose, quindi ne sanno un sacco! - ENTRA nel cerchio magico durante l'abracadabra.
....
....
....
Allora, a questo punto, meriti le peggio cose, perché sei cretina. 
Anche negli Ovetti Kinder ci sono le istruzioni per avere a che fare con le streghe:
1) Non fare incazzare una strega
2) Non bruciarne mai una
3) Se proprio la devi bruciare, assicurati che non abbia più la lingua per maledirti mentre muore
4) Se ne hai bruciata una, ma non le hai tolto la lingua, stermina tutta la sua discendenza. Tendono ad essere leggermente vendicative
5) Se non hai ucciso la discendenza, fattene amica una e ordinale un amuleto con i controcazzi.
6) Mentre fanno incantesimi, vai al Barberino del Mugello, e togliti dal loro raggio d'azione.
7) Se sei stato posseduto, e  ti trovi erroneamente davanti ad un cerchio magico, con candele e parole che non conosci, STANNE FUORI. E non entrarci per nessunissimo motivo al mondo!
8 ) Se sei entrato nel cerchio vai al punto 9
9) Muori. Idiota.

E mentre Pam se la passa piuttosto male, il nostro Eric nuota allegramente in mezzo a dell'acqua putrida.
Di giorno.
Sì, avete capito bene, di giorno. Perché ha bevuto il sangue di una Fata - la fata madrina di Suki - e per questo ora può fare un po' il cazzo che vuole, o quasi. E' chiaro a tutti che la scena sia stata fatta solo per mettere in bella mostra i pettorali di lui e il suo amico licantropo. Non che ci dispiaccia, certo. E nemmeno alla nostra Suki, che a modo suo pregava Eric di uscire dall'acqua, con la banale scusa degli alligatori.
Non glielo staccano il tuo giochino preferito, non preoccuparti. 
E poi, anche se fosse, chettefrega, è un vampiro.
Ricresce tutto.

Che altro succede? non ricordo, ho già rimosso. L'ho vista dieci minuti fa e ho dimenticato l'intera puntata. Il resto non deve essere molto importante. Oppure, dopo aver visto questi due pezzi di manzo, davvero siete interessati a sapere altro?
Fin quando ci sarà carne, True Blood avrà successo!









mercoledì 20 luglio 2011

Harry e .. se Dio vuole .. Avada Kedavra! ( Parte 1 )

In collaborazione con EmmeVi




Mi sembrava d'obbligo scrivere due righe su Harry Potter dal momento che siamo finalmente arrivati alla fine. Forse. Non è detto. Si spera. Vedremo.
Chissà.

Sole, cuore, amore.

Per tutti i Fans sfegatati, andate a leggere un altro blog, perché qui si critica un sacco. 
E per tutti quelli che non hanno ancora visto il film al cinema, attenzione perché qui ci saranno - Piton viene ucciso come uno stronzo da Voldemort - SPOILERS.
E comunque, Ron sposa Hermione.
Ma andiamo con ordine.

Se siete ancora qui, è perché volete leggere qualche parolaccia e qualche idiozia su quello che avete visto per farvi due sane risate. In quanto lettrice del libro ho ritenuto il film una grande e colossale, epica, fantasmagorica, merda. Ma per voi comuni plebei che magari il libro non lo avete neanche trovato sullo scaffale - consiglio un accio libro - questo potrebbe essere il film dell'anno.

Partiamo dall'inizio. Considerando la scomodità di aver visto un film all'anno, magari la gente non si ricordava alla perfezione - non tutti siamo pazzoidi che sanno a memoria film, libri e battute - cosa era successo prima della fine. Un riassuntino di dieci secondi non avrebbe bruciato le retini a nessuno. Anche con il fottuto 3D!
Però non c'è stato, ma non importa, siamo persone che si adattano facilmente. 
Se vi serve ve lo faccio io il riassunto:
HarrydevetrovaregliHorcruxepertuttoilfilmscappatramontagneeboschimentreHermioneglisalvailculoeRonrompeilcazzo.

Adesso siamo pronti. Scena iniziale, d'atmosfera, molto fica, ci è piaciuta. Tre secondi spesi bene, con un Piton nostalgico che è una chicca per chi sa. Un illuminato che si è già fregato il finale con il libro, riuscirà a cogliere il vero significato di Severus mentre guarda gli alunni nazi marciare nel cortile. Per tutti gli altri sarà un preside fascista che il triangolo l'ha considerato eccome. Però, il perché di tutta quella nebbia non l'abbiamo capito - forse fa atmosfera - e nemmeno la presenza degli alunni nonostante l'apocalisse preannunciata già da due film. L'unica è pensare che siano stati obbligati. 
O forse si sono persi.
Troppa nebbia.

Bla bla bla, siamo a Villa Conchiglia, ci sono accordi per bla bla bla, dove Olivander è credibile come Wanna Marchi. 
" Esistono i doni della Morte? E piantala di ascoltare le bacchette, ascolta me, cazzo!"
" Ahem...no...sì... bho...forse, mah, chissà...eggià...."
Tre secondi ed harry, che non brilla per intelligenza, coglie la cazzata e capisce che c'è qualcosa che non va. Quindi sì, diciamolo a voce alta, i doni della morte esistono, e sono tra noi.
Ma non abbiate paura, c'è Harry a proteggerci.

"Magicamente" arriviamo in banca, Hermione è Bellatrix, Ron è un barbone, Harry è... dov'è Harry? Harry è con il Foleltto. Porcellini.
Dai film precedenti abbiamo capito due cose:
- Che Voldemort sta inseguendo Harry - e non c'è bisogno che Olivander ci illumini con queste perle. Lo sapevamo al ventesimo minuto della Pietra Filosofale. 
- Che alcune magie sono più cattive di altre, e che tre è meglio non usarle, altrimenti hai un biglietto di sola andata per la prigione. E niente venti euro anche se passi dal via. Le maledizioni sono, per chi non le ricordasse, Crucio, Imperio e Avada Kedavra - che tratteremo più avanti - 
Fino a questo momento tutti si sono sentiti troppo buoni per usare la magia oscura, mentre in questo film - soprattutto in banca - sembra la Sagra dell'Imperio. Persino Ron si sbizzarisce contro il folletto di turno. 
Ma lasciamolo fare, poraccio, che è sempre stato il rosso incompreso.
Comunque sia, fanno quello che devono fare in banca, acchiappano l'Horcrux e scappano volando su un drago. Quando atterranno, prima di fare lo spogliarello a turno - tranne Hermione che è pudica - si passano un po' di Amuchina a testa. 
L'igiene prima di tutto. E a noi va bene, siamo ragazzi puliti, però... ci sono cose più importanti, al momento, che sconfiggere i batteri. Mi sembra. Ma non so, potrei sbagliarmi.
Nel libro c'era un perché, i tre si erano ustionati a causa di un incantesimo nella camera blindata, ma qui è stato tagliato, quindi questo passaggio di liquido non ha senso. Il cinema ci ha riso sopra, e io con lui.

E' giunta l'ora di tornare ad Hogwarts. I tre si materializzano nel villaggio, perché sono furbi e non ci sono guardie ad attenderli. Fanno scattare l'allarme. Scappano. Strano, non lo fanno mai.
E poi, all'improvviso.... un cancello!
Damn! Proprio non ci voleva. Questo sì che è un ostacolo insormontabile. Quasi a pari merito con i batteri. Forse più cattivo, perché non c'è amuchina che possa batterlo. Quindi? Come fare?
No, aspetta. La nebbia si sta dissolvendo. 
E appare un trafiletto di Wikipedia.


Bla bla bla, cose noiose. Andiamo a quando accadono le coseficche.
Sprecherò una riga solo per dire: Minerva McGranitt rulez! Che si gasa per i giganti di pietra. 
Poi di nuovo il nulla, e improvvisamente ecco come vengono spesi minuti preziosi per una scena totalmente inutile. Dal 43' al 48' Harry insegue, parla, prega, ama, sole, cuore, amore, il fantasma della Dama Grigia di Corvo Nero. Una donna, confusa, che non dice assolutamente nulla di utile:
" Se devi chiedere, non lo saprai mai. Se lo sai, devi solo chiedere "
Deve aver preso lezioni da Silente. Però, contrariamente alle nostre aspettative, Harry capisce, e corre - di nuovo - cercando di darsi una mossa.
Tranquillo, hai solo perso cinque minuti di tempo prezioso. 
La gente non sta morendo.
Vai tra.

Mentre Harry corre, corre e va, giù per la città, Hermione e Ron si baciano. Al cinema è scattato l'applauso, me lo aspettavo, però un minuto alla Dama Grigia l'avrei tolto per metterlo qui. Gli altri ce li giochiamo più avanti. 


Lupin e Tonks fanno esercizi per le braccia, i Giganti sono pronti alla battaglia, a Voldemort si sminchia la bacchetta di Sanbuco, Harry ha le visioni, e c'è ancora gente che corre accazzo per i corridoi.
Ma vogliamo fare le cose in maniera ordinata? Capisco il panico, ma siete maghi, cazzo! 
Una lezione sull'Avada Kedavra io l'avrei fatta, in quei venti minuti a disposizione.
Chi si salva, bene, gli altri... sono solo comparse.

Siamo nella Stanza delle Necessità, Harry deve trovare il diadema della stronza, ah no, scusate, della Dama Grigia. Chiaramente ora non ci sono solo due cianfrusaglie, ma il mondo intero di oggetti. Fortuna che Harry sente le voci, e sa dove deve andare. Tutto bene fino a quando Goyle, Draco e "ilneronuovo" - entrato al posto di Tiger perché l'attore è in galera, quella vera, senza dissennatori - entrano e appiccano il fuoco. Goyle dovrà morire al posto di Tiger, ma noi non fa nessuna differenza.



Saltiamo alla morte di Piton. Il personaggio migliore della saga, che muore da idiota. Il racconto della sua vita è confuso e breve, un paio di minuti alla Dama Grigia li avremmo messi qui. 
Si parla tanto degli occhi verdi di Lily.
Primo piano di Lily piccola. Occhi marroni.
Ci piace questa attenzione dei dettagli.




Flashback
Piton amava Lily.
Lily amava James. 
Lily non la da a Piton. 
James si bomba Lily.
Papapaparapapara
Tun Tun
Pappaparara ( Sigla Beautiful ) 

E come ogni buona soap opera:
... continua.











martedì 12 luglio 2011

True Blood


Su questa serie sono arrivata fottutamente in ritardo, perché oltre al secondo episodio non sono mai riuscita a spingermi. I primi venti minuti sono stati la tortura per definizione, e quelli successivi peggio che peggio. Insomma, un parto, eppure ultimamente sono stati in molti ad aprire il capitolo True Blood.
" Ma l'hai visto True Blood? "
"Uhm, sì, cioè, no. "
"Hanno appena iniziato la nuova stagione."
" ...Quindi?"
" E' fica, guardala. "
" Dalle prime puntate non sembrava "
" Mah, insomma, si ripiglia pppoi. Certo, se togli le solite cagate da vampiro, del lui, lei, l'altro, eqquellecose lì, ci sta."

CI STA.

Ecco, io vorrei proprio sapere cosa CI STA di questa cosa. Qual è, esattamente, la parte salvabile? Perché temo di non averlo capito. Comunque sia, nonostante il bruttissimo approccio iniziale, ho deciso di seguirla. 
Soprattutto per un motivo: HANNO CANCELLATO CAMELOT
Oggi sono in vena di maiuscolo, scusate.

Dicevo... sono in lutto perché hanno ufficialmente cancellato Camelot, non vedremo mai la seconda stagione, e questo mi stringe le budella. Sapevate benissimo quanto sbavassi dietro a quella serie ( e per chi non è solito seguire spesso il mio blog, vorrei sottolineare l'ironia di questa frase ). Accettata questa bruttissima notizia, ho fatto mia questa serie, perché sono dell'idea che qualcosa di molto brutto vada guardato, nella vita. Per accettare con maggior gioia le cose belle.

Questa serie ha come protagonista la biondina qui sopra, di nome Sookie. Si legge SUKI.
La prima volta che l'ho sentito ho dovuto fare un rewind per essere certa di aver capito bene. Appurato di non essere diventata del tutto rincoglionita, ho capito che realmente questa tizia di chiama SUKI.
SUKI.
Ripetetelo con me, perfavore.
SUKI.
E già partiamo male. La biondina tra Britney Spears, venticinquenne, vergine, che non la da perché sente i pensieri altrui, e Claire di Heroes, con i capelli a boccoloni sul lato. In sintesi, è la morte in persona.  Una tipetta piuttosto noiosa nella prime puntate, ma poi capisce che il suo nome ha origini antichissime, diretta discendente dei SUKAMINCHIA del Vermont, e inizia a ciucciare cazzi a destra e a manca. Cosa che, con quel binario di treno che si trova tra i denti, le riesce particolarmente bene. Magari con qualche fischio a raggiungimento stazione, ma per il resto tutto nella norma.

Lui, il vampiro, il FIKO, è l'idiota. Quello solito, che non vuole bere sangue, che preferisce assomigliare agli umani, che è buono, con una moralità, e bla bla bla. Il tipico vampiro noioso che se dovessimo incontrarlo noi per davvero, gli daremmo quattro calci nel culo dicendogli di andare a lavorare.
Il vampiro che non vuole essere vampiro.
Infilzati con un bel paletto, e vedi che vampiro non lo sei più, e ci risparmi dodici puntate di nulla assoluto. E, ti prego, non farti i cazzi tuoi, e non campare altri cent'anni.
Massantoiddio. Beve con la cannuccia!
E ho detto tutto.

L'altro. Il biondo, il cattivo che in realtà non è cattivo, quello che lei odia, ma che sogna di scoparsi dalla prima volta che l'ha visto su quel trono. E' chiaramente più figo del FIKO, è più forte, più vecchio, ha più soldi e più alleati. Io mi chiedo come e perché sia sempre difficile per la protagonista dover scegliere tra il vampiro sfigato e l'idolo di turno.
No, vi prego, spiegatemi com'è possibile.
Secondo me il problema stava tutto nei capelli, quel taglio non si poteva guardare, e infatti credo che l'abbiano capito anche i produttori, perché dalla seconda stagione in poi sostituiscono il mocio vileda con la leccata di mucca alla Spike di Buffy.
Scelta azzeccata anche se già vista.

Poi chi abbiamo? Ah, il mutaforma, una tizia che ancora non ho ben capito che poteri abbia ( non spoilerate che voglio davvero gustarmi attimo dopo attimo queste puntate ) temo che ci siano di mezzo dei licantropi e dei tori/umani. Un polpettone di tutto quel che c'era a disposizione. Mancano giusto i Troll, gli Elfi e le Fate, e poi siamo apposto.

I diagologhi.
I dialoghi. La cosa migliore che si possa sentire.
SUKI e il FIKO, poi, danno il meglio.

- Lo faccio per te, per proteggerti!
- Non voglio che rischi la tua vita per me.
- Ma SUKI, io ... sono già morto.
- Oh, già, scusami. E' che, devi capire, sono bionda!
- Non importa, adoro le idiote con i buchi nei denti.
- E io adoro te, vivo per te, ti amo, anche se hai sempre e costantemente la fronte corrugata!
- Io ho deciso di non bere più sangue umano. Voglio essere come te.
- Ah, vuoi essere idiota?
- Ma no, SUKI, voglio essere umano.
- Ma ... se sei morto...
- Sì...lo so...sto solo dicendo che vorrei essere più...umano di un vampiro, capisci?
- ... no.
- Non importa, senti, devi ascoltarmi. Io ora devo andare, ma il Mutaforma ti proteggerà. D'accordo?
- Va bene, me lo scopo per il tempo che stai via.
- Sei proprio una brava SUKAMINCHIA. Ora vado.
- Aspetta!
- Dimmi, amore mio.
- Hai dimenticato una cosa.
- Un bacio?
- La cannuccia!


Detto questo, chiamatemi Blade.
C'è da fare un po' di pulizia.

lunedì 11 luglio 2011

HP and the Deathly Hallows - part 2

Harry Potter

** Non so assolutamente per quale motivo questo post ( risalente a qualche settimana fa ) è stato cancellato. Blogspot si sta prendendo un po' troppe libertà. Prima scompaiono tutte le immagini della Home Page, ora anche i post. Ma dove andremo a finire?



A tutti quelli che si sono sentiti un po' traditi, per non aver più visto alcun disegno di Harry Potter su Robbertopoli, dedico questo schizzo in attesa di vedere la seconda - attesissima - parte.
Ho l'ansia nel sapere che dovrò andare il primo giorno, ci sarà una folla da non crederci, senza contare che i biglietti andranno prenotati un mese prima.
... Quindi oggi.
Merda.

Qualcuno ha detto che " Non c'è gusto andare a vedere un film come questo il giorno dopo, o peggio, una settimana dopo che è uscito al cinema, perché tutti ne parleranno, meno noi poveri stronzi".

Suona bene, ha un suo senso, però la calca, la folla, i pazzi, i fans, e tutti gli Harrypotteriani mi fanno una certa paura. Soprattutto perché, questo, è uno di quei film durante il quale non puoi lasciarti scappare mezzo commento negativo, altrimenti rischi il linciaggio in pubblica piazza.
E io zitta non ci so stare, quindi il livello di difficoltà si alza di molto.

Però, vabbè, è giusto farlo, e lo faremo.
Scriveremo la parola fine ad una serie che ha accompagnato la nostra generazione.

mercoledì 6 luglio 2011

Denti, Edizioni Inkiostro





Disegni: Ingranata Roberta
Chine: Elena Cesana
Soggetto: Gian Luca Zamma


Su Tavola Uno potrete vedere la vignetta per intero.

Seguiteci su Facebook alla Pagina Fan di Tavola uno!
Follow us on Facebook to Tavola Uno's Fan Page!